Attrezzature da lavoro: la messa in servizio e la prima verifica periodica

Decreto proroga: organismi abilitati verifiche DPR 462/01
12 Marzo 2018
Verifica periodica: controllo e verifiche per gru a ponte e a cavalletto
4 Maggio 2018

Attrezzature da lavoro: la messa in servizio e la prima verifica periodica

L’INAIL ha pubblicato di recente la prima parte della Linea Guida per l’uso di apparecchi di sollevamento materiali di tipo fisso. La guida oltre ad illustrare diverse schede tecniche per tipologie di apparecchio, indica la procedura di denuncia e di verifica degli apparecchi di sollevamento come previsto dalla normativa in vigore.

COMUNICAZIONE DI MESSA IN SERVIZIO/IMMATRICOLAZIONE E RICHIESTA DI PRIMA VERIFICA PERIODICA

Il D.M. 11 aprile 2011 prevede che il datore di lavoro che possiede un apparecchio di sollevamento di tipo fisso, non azionato a mano con portata superiore a 200 kg,

provveda a:

– dare comunicazione di messa in servizio dell’attrezzatura all’unità operativa territoriale Inail competente, che provvede all’assegnazione di una matricola;

– richiedere la prima delle verifiche periodiche all’unità operativa territoriale Inail competente secondo le scadenze indicate dall’allegato VII al D.lgs. 81/08 e s.m.i.;

La comunicazione di messa in servizio di un apparecchio di sollevamento, in base a quanto previsto dall’articolo 5 bis, comma 1 del Codice dell’Amministrazione Digitale (CAD) coordinato con il D.lgs. 179/2016 deve essere inoltrata tramite posta certificata o attraverso i servizi online prossimamente disponibili sul portale Inail.

Risulta utile che a tale comunicazione il datore di lavoro alleghi copia della dichiarazione CE di conformità dell’attrezzatura di lavoro, onde consentirne una corretta identificazione.

Il datore di lavoro, ai sensi dell’articolo 71, comma 11 del D.lgs. 81/08 e s.m.i. in conformità alla periodicità stabilita dall’allegato VII al medesimo decreto, deve provvedere a richiedere all’unità operativa territoriale Inail competente la prima delle verifiche periodiche per gli apparecchi di sollevamento di tipo fisso. Le periodicità indicate nel suddetto allegato, come evidente dal punto 3.1.1 dell’allegato II al D.M. 11 aprile 2011, rappresentano il termine ultimo entro il quale l’attrezzatura di lavoro deve essere necessariamente sottoposta a verifica.

In assenza dell’effettuazione della suddetta verifica periodica entro il termine prescritto, l’attrezzatura non potrà essere utilizzata.

Per approfondimenti si rimanda alla seguente Linea Guida INAIL:

LINEA GUIDA PER L’USO DI APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO MATERIALI DI TIPO FISSO

Area riservata